Intimo Donna

Babydoll: il capo di lingerie che incanta e seduce

cos'è il babydoll

Cos’è un babydoll? Quando si indossa e perché? Info e curiosità su un capo che incanta e seduce uomini e donne.

Il babydoll è un capo di lingerie, un indumento sensuale e affascinante, da indossare per le occasioni speciali, o quando vuoi. Nel post ti racconto alcune curiosità e la sua storia.

Cos’è un babydoll e come si indossa

Il babydoll è un capo femminile che si distingue per la sua sensualità e romanticismo. Si tratta di una piccola e leggera veste da notte, generalmente realizzata in tessuti trasparenti o semi-trasparenti come seta, chiffon o pizzo. Il suo design è caratterizzato da un corpetto aderente al busto e da una gonna corta che si apre sotto il seno. Solitamente, viene indossato senza reggiseno, ma può essere abbinato a un perizoma o a delle mutandine coordinate. Il babydoll è molto versatile e può essere indossato sia come capo intimo per sedurre il proprio partner o come lingerie da notte per sentirsi sexy e femminile.

Quando indossare un babydoll: occasioni speciali e non solo

È perfetto per una serata romantica con il partner, può tuttavia essere utilizzato in altre occasioni speciali come feste di addio al nubilato o aperitivi eleganti. Il babydoll può essere indossato anche durante la giornata, sotto una giacca o un cardigan per creare un look casual ma raffinato. È importante scegliere il modello giusto a seconda dell’occasione: se si vuole un look più sexy e seducente, si può optare per un babydoll con pizzo e trasparenze, mentre se si cerca qualcosa di più sobrio ma comunque elegante, si possono scegliere modelli in tessuti leggeri e colori pastello.

Quello che vedi nella foto sopra è molto seducente, perfetto per le occasioni speciali, tra cui San Valentino, e abbinato a un perizoma. Puoi trovarlo in vendita qui.

Curiosità sul babydoll: dalla storia alla moda contemporanea

Il babydoll ha una storia affascinante e continua a essere molto popolare nella moda contemporanea. Originariamente creato negli anni ’50 come una versione più corta e sexy della camicia da notte, il babydoll ha subito diverse trasformazioni nel corso degli anni. Oggi, è spesso realizzato con tessuti leggeri e trasparenti, come la seta o il pizzo, per accentuare la sensualità. È interessante notare che il babydoll è diventato un simbolo di libertà sessuale negli anni ’60, quando le donne lo indossavano come una dichiarazione di emancipazione. Questo capo è diventato un’icona della moda grazie a celebrità come Marilyn Monroe e Madonna, che lo hanno reso ancora più desiderabile e fashion.

Oggi il babydoll è utilizzato più come indumento di seduzione che come capo che sostituisce la classica camicia da notte, o pigiama.

Perché si chiama babydoll?

Paul Poiret, agli inizi del Novecento liberò le donne dalle costrizioni del corsetto, modificando le linee dei vestiti femminili. Gli abiti iniziarono ad avere uno stile impero e le donne a indossare reggiseni. Poi, dieci anni dopo lo scrittore Avery Abbott descrisse gli abiti di Captain Martha Mary, il suo personaggio femminile come: “un abito cilindrico con una gonna corta e ampia con un volant sul bordo. Fu proprio lui a dare il nome a questo capo battezzandolo appunto baby-doll (piccola bambola, il modello riprendeva i vestiti indossati dalle bambole di porcellana vittoriane). Solo attorno agli anni Quaranta divenne un capo utilizzato e apprezzato.

Il babydoll è diventato un abito vero e proprio, indossato anche di giorno. La differenza la fa soprattutto il tessuto con cui viene realizzato, ma anche come viene indossato. Nei film, spesso le attrici che devono rappresentare ragazze giovanissime, indossano abiti babydoll. Ne vedi uno nell’immagine qui sotto.

Molto fashion, con piume sul bordo, e davvero molto corto. Per saperne di più clicca qui. Troverai anche altri capi di questo brand Oséree.

like comment share joyoffashion.it

#adlink

 

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

Marina

Autrice, blogger, content creator. Scrive racconti e romanzi, pubblica sia con editori che in self. Ama i gatti, leggere e le doll house. Trovi i suoi romanzi su Amazon e gratis in Kindle Unlimted.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *